Biblionauta

Sapevate che all’interno del Nautilus v’era un’immensa biblioteca? I libri, una concessione, un’eccezione al giuramento del capitano. Nessun oggetto appartenente alla terraferma si trovava all’interno del veicolo, tranne i libri. Nel mare e attraverso il mare, Nemo dichiarava la sua totale indipendenza, e conduceva il suo sottomarino verso l’ignoto abisso. Questo spazio nasce da tale suggestione. Un luogo immaginario, un luogo ideale dove leggere e conversare di libri, insieme al misterioso capitano.

 

Graziana Garofalo